Non voglio mai più la guerra, voglio essere un uomo.

Articolo tratto da L'Osservatore Elaviano - n. 4

- Primo sorso:
Colore giallo intenso, la No War è una birra di segale (Malti: Segale, Pale e Light Wheat), una Rye Ipa due luppoli (Citra e Willamette) con gradazione 6,9%, dalla schiuma cremosa e persistente che ti eccita i baffi.

- Secondo sorso:
Ti arriva l’aroma speziato della segale, il ventaglio aromatico si allarga, come la cerchia delle persone che incontri nel mondo della birra.
Le persone, gli incontri, sono mondi che interagiscono, capitoli del libro della nostra vita.

Il pianeta persone del mondo Elav è popolato da 1 brewer e 50 lavoratori del Birrificio; 20/200 barmen che spillano nei pub Elav, nei pub che tengono Elav e agli eventi; 10/100 comunicatori del settore birra; 300 coompetitors cioè i colleghi degli altri birrifici indipendenti; 10/50 partner (impresari, editori, istituzioni, artisti) che con Elav realizzano eventi; 15.000 amici sui social network e 500.000 bevitori.

- Terzo sorso:
E capisci l’eleganza di questa Ipa, leggera e secca, di spirito pacifista, che ci piace dedicare al mitico Beltrami, il navigatore d’acqua dolce che scoprì il Nord America risalendo i grandi fiumi fino ai grandi laghi, il primo e unico bianco ad andare in pace tra i pellerossa.


STILE: Rye Ipa
ALC.: 6,9%
IBU: 30
PLATO: 16
MALTI: Pale, Light Wheat, Segale
LUPPOLO: Citra, Willamette

osservatore elaviano

BIRRA NO WAR – PIANETA PERSONE – TESTIMONIELAV BELTRAMI
Leggi l'articolo correlato "Giacomo Costantino Beltrami"


Pin It

Tags: Osservatore Elaviano