Clock Tower Pub

"...il pub è il luogo dove la birra viene elevata alla potenza perché diventa fautrice di un lavoro culturale
che è possibile solo nel pub, perché qui avviene il PUB-BLICARE vero. Ovvero: raccontare storie e vite vere,
perché è davanti a una birra che si fermentano mille racconti e confidenze".

- Osservatore Elaviano -

Era il 1994 quando a Treviglio, sotto la torre dell’orologio, venivano aperte per la prima volta le porte del Clock Tower Pub, portando una ventata di atmosfera internazionale nel capoluogo della bassa bergamasca.

Da tipico Irish pub, il Clock Tower Pub si è evoluto nel tempo, ed è oggi un pub moderno che dà voce e valore alla birra e anche ampio spazio alla cucina di qualità e agli eventi musicali.

Luogo di tradizionale ritrovo, affollato tutte le sere non solo dai locali, offre un’ampissima scelta di birre alla spina, venti spine con birre Elav in continua rotazione e birre ospiti, vere rarità.

Nel 2000: la svolta artigianale

La vera svolta è arrivata nel 2000 con il cambio di gestione che ha portato Antonio Terzi da dipendente a proprietario del locale insieme a Valentina Ardemagni.

Anticipando un trend che si sarebbe poi ampiamente diffuso, hanno deciso di abbandonare sin da subito le birre industriali a favore delle birre artigianali, diventando importante luogo di interesse per tutti gli appassionati di birra di qualità.

Il percorso di esplorazione dell’arte birraia è sfociato poi nella decisione di rendersi indipendente dai grossi distributori per scegliere direttamente le birre da proporre ai propri clienti senza alcun vincolo contrattuale, diventando così ufficialmente un “Indie Pub”.

Nel 2010, quando nasce il Birrificio Indipendente Elav, fondato dai medesimi proprietari, il Pub diventa locale di riferimento del Birrificio stesso ma, restando fedele agli ancestrali principi del Pub, oltre alle birre Elav alla spina e in bottiglia, sono proposte diverse tipologie di birra artigianale provenienti da birrifici ospiti che a rotazione offrono un’ampia varietà in grado di soddisfare ogni palato.

La cucina: specialità birraie e non solo

La carta propone un menù di qualità con una cucina che privilegia preparazioni sottovuoto a bassa temperatura, un tipo di cottura delicata che valorizza a pieno la qualità delle materie prime selezionate, rispettandone le proprietà organolettiche.

“Da assaggiare gli hamburger, un classico da pub e le pite preparate al momento che con il loro impasto alla birra lasciano il segno. Stupisce la tenerezza della carne e la velocità nelle preparazioni, la cottura sottovuoto è un valore aggiunto a prodotti che al palato si percepiscono già di per sé di qualità. Anche le pizze con impasto alla birra incuriosiscono e all’assaggio sono leggere e croccanti, particolare quella vegana con la zucca, funghi Portobello e cipolla. Anche i dolci fatti in casa sono degni di nota, vanno scelti direttamente dalla lavagna e anche qui la birra è presente nell’ottimo birramisù. Tutti i piatti trovano completezza negli abbinamenti in birra e la scelta è vasta date le venti spine del Pub”. (cit. Italia a Tavola)

La musica: a due passi dal pubblico

Una componente fondamentale del Clock Tower Pub e del Birrificio Indipendente Elav è la musica, anch’essa di qualità e frutto di una selezione che non lascia nulla al caso.

I frequentatori ormai hanno capito il mood del Pub che offre ottima Musica live, intesa come bene comune, organizzando serate strepitose sempre gratuite. Il giorno sacro per l’ascolto è il Lunedì, il Day Off per eccellenza che diventa On nel momento in cui si sceglie di raggiungerci al Pub.

La musica sazia l’anima, prima dei concerti, però è possibile anche saziare lo stomaco e (se si è stati veloci nel prenotare) si possono assaggiare le portate del menù di degustazione pensato apposta per la serata.

Sull’insolito palco del Pub si esibiscono dal vivo artisti provenienti da tutto il mondo. La magica atmosfera del Clock Tower Pub, a due passi dal pubblico e pochi centimetri più in alto, ha ospitato Earl thomas, Jojo Mayer, Christian Meyer, llade Bandini, Andrea Braido, Jake Walker, Gianluigi Trovesi, I Them, Imperial Crown, Damon Fowler, Michael Burks, Jonnie Kaplan, Push, Radius, Morris Albert, Don Dilego, Ian Seagal, Ronnie Jones, Eric Gales, Larry Mc Cray, Otis Taylor, Matt Schofield, Shawn Jones, Harry Manx, Big Daddy Wilson, Morblus, Kirk Fletcher e molti altri ancora si sono esibiti e si esibiranno sul legno del Clock Tower che risuona insieme al pubblico formando un circuito alimentato a birra e vibrazioni positive.

Pin It