Società Agricola Elav

Dall’anima verde del Birrificio Indipendente Elav, nel 2014 nasce la Società Agricola Elav,
con lo scopo di perfezionare il lavoro del Birrificio utilizzando materie prime autoctone e di qualità,
avvicinando sempre di più la birra artigianale Elav al territorio di Bergamo.
Il luppoleto nella splendida val d’Astino ai piedi di Città Alta e Cascina Elav a Bergamo sono i primi due progetti realizzati
e che esprimono il desiderio di voler riscoprire i tratti di una genitrice che ci ha protetti e che continuerà a proteggerci: la terra;
l’obiettivo è valorizzare le radici della nostra tradizione perché il mondo contadino, soprattutto in terra bergamasca,
è depositario di una cultura millenaria che secondo Elav non deve andare dispersa.

Luppoleto - Val D'Astino (Bergamo)

Luppoleto - Val D'Astino (Bergamo)

Nel marzo 2015 è stato avviato il primo di una serie di progetti della Società Agricola Elav, il luppoleto che si estende ai piedi di Città Alta, nel territorio che circonda il Monastero Vallombrosano.
Nella striscia di terra che fiancheggia il bosco della Valle si estendono i 2 ettari in cui, a partire dalla primavera 2015, si coltivano: luppolo, erbe officinali e frutti rossi destinati alla produzione di birre artigianali. Il 70% del terreno è occupato dal luppoleto, mentre l’area rimanente è dedicata a frutti ed erbe utilizzati per dare vita a nuove birre sperimentali. La coltivazione di luppolo vede convivere le seguenti varietà: Northern Brewer, Bramling Cross, Saaz, Chinook, Cascade.

Questo progetto della Società Agricola Elav è inserito in un contesto di riqualificazione della Val d’Astino curato dall’Orto Botanico di Bergamo, Mia, Parco dei Colli e Slow Food al fine di avviare e mantenere attivo uno spazio di quasi 100 ettari basato sulla filosofia del km zero e dell’impatto ambientale nullo.

Il progetto ha preso vita coinvolgendo aziende come il Birrificio e agricoltori locali che lavorano seguendo il metodo biologico, coniugando natura, cultura e storia. A coronamento dell’intento positivo e sostenibile che guarda al futuro con i piedi ben saldi a terra, nella stessa Val d’Astino è nata la sezione distaccata dell’Orto Botanico del Comune di Bergamo – la Valle della Biodiversità.

Dalla piantumazione alla raccolta, annata dopo annata, è la terra a dare vita all’elemento base per la produzione di birra artigianale che al birrificio prende forma e sapore.

Il Monastero di Astino è il fulcro dell’intero territorio. Fondato nel 1070 dai monaci vallombrosani, il Monastero d’Astino ha visto scorrere ai suoi piedi 1000 anni di storia mentre nel terreno circostante non si è mai smesso di dare spazio, importanza e passione all’agricoltura fino al 1797 quando, in epoca napoleonica, il convento venne soppresso e i terreni confiscati.

Cascina Elav - Bergamo

Cascina Elav - Bergamo

I campi della Società Agricola Elav si estendono anche davanti alla Cascina Elav, una cascina il cui nucleo centrale risale al 1200 situata a Bergamo a pochi chilometri dal centro.

Oltre agli ettari della prestigiosa Val d'Astino (Bergamo) altri tre ettari di terreno torneranno ad essere coltivati da Elav.

I campi in Cascina sono terreni carichi di storia e di tradizione che con i suoi frutti, prevalentemente orzo e ortaggi, verranno utilizzati per la produzione di birre artigianali e per le nuove produzioni sperimentali Elav.

Pin It